La massoterapia è il massaggio terapeutico dei muscoli e dei tessuti connettivali volto principalmente a prevenire le malattie dell’apparato muscolo-scheletrico o dare beneficio i soggetti che ne sono affetti.

Le principali condizioni per le quali la massoterapia trova applicazione sono:

  • il dolore muscolare
  • la muscolatura contratta
  • le contratture e gli indurimenti tendinei
  • la ritenzione idrica
  • lo stress psichico
  • la cellulite

Il professionista che pratica la massoterapia è il massoterapista, figura professionale con un’abilitazione specifica in massoterapia inserita tra le figure ausiliaria all’arte sanitaria. Il massoterapista ha conoscenze nel campo dell’anatomia umana, della fisiologia, della biologia umana, della chimica, dell’endocrinologia, dell’immunologia, della farmacologia, della patologia e dell’istologia.

I benefici ai muscoli, ai tessuti connettivi e al corpo umano in generale, sono molteplici:

  • Miglioramento della circolazione sanguigna anche nei vasi più piccoli (capillari). Questo comporta un miglior apporto di ossigeno e nutrienti alle cellule dei tessuti interessati
  • Favorisce il drenaggio linfatico e ciò migliora l’eliminazione delle sostanze di rifiuto da parte dei tessuti
  • Stimola la secrezione di endorfine. Le endorfine sono sostanze chimiche prodotte dal cervello e dotate di una potente attività analgesica e rilassante

La massoterapia comprende varie tecniche di massaggio, aventi lo scopo di promuovere la salute e il benessere di diversi apparati del corpo umano, tra cui principalmente l’apparato muscolo-scheletrico: